Inaugurazione e apertura della Torre del Palazzo dei Priori di Todi: Storia, Architettura e Turismo

palazzo priori todi

 Venerdì 26 luglio e’ prevista l’inaugurazione della Torre del Palazzo dei Priori di Todi dopo un lungo restauro costato 970.000 euro.

Torre del Palazzo dei Priori di Todi: Storia, Architettura e Turismo

La Torre del Palazzo dei Priori di Todi è una delle principali attrazioni storiche della pittoresca città umbra. Questo imponente edificio rappresenta un esempio magnifico di architettura medievale. In questo articolo esploreremo la storia, l’architettura e le ragioni per cui visitare la Torre del Palazzo dei Priori di Todi dovrebbe essere in cima alla vostra lista di cose da fare in Umbria.

### Storia della Torre del Palazzo dei Priori

La torre, a base trapezoidale, fu eretta fra il 1369 ed il 1385.. La torre era parte integrante del palazzo comunale, sede del governo cittadino e simbolo del potere civico. La sua funzione principale era quella di ospitare gli uffici dei priori, le massime autorità cittadine dell’epoca.

### Architettura

La Torre del Palazzo dei Priori è un esempio straordinario di architettura gotica. Alta e slanciata, la torre domina la Piazza del Popolo, cuore pulsante della vita cittadina. La struttura è caratterizzata da una serie di merli guelfi che conferiscono alla torre un aspetto austero e imponente. Le finestre , con archi a tutto sesto, aggiungono un tocco di eleganza e raffinatezza all’edificio.

L’ingresso alla torre è decorato con stemmi e iscrizioni che raccontano la storia della città e delle sue istituzioni. L’interno della torre, nonostante le modifiche apportate nel corso dei secoli, conserva ancora elementi originali, come le scale a chiocciola e le stanze che un tempo ospitavano i priori.

### Turismo e Visite

Visitare la Torre del Palazzo dei Priori di Todi è un’esperienza indimenticabile. Salire sulla torre offre una vista panoramica mozzafiato sulla città e sulle colline umbre circostanti. Dall’alto, è possibile ammirare la bellezza del paesaggio e comprendere meglio la disposizione urbanistica di Todi.

La torre è aperta al pubblico tutto l’anno, con orari di visita che variano a seconda della stagione. I turisti possono partecipare a visite guidate che illustrano la storia della torre e del palazzo, nonché della città di Todi.

### Come Arrivare

La Torre del Palazzo dei Priori è facilmente raggiungibile sia in auto che con i mezzi pubblici. Todi è ben collegata con le principali città umbre, come Perugia e Assisi, attraverso una rete di autobus e treni. Per chi arriva in auto, sono disponibili parcheggi nelle vicinanze del centro storico, da cui è possibile raggiungere la torre con una breve passeggiata o con le navette gratuite

### Conclusione

La Torre del Palazzo dei Priori di Todi è un simbolo di storia e bellezza architettonica. La sua visita offre non solo un tuffo nel passato medievale della città, ma anche panorami spettacolari e un’esperienza culturale unica. Pianificare una visita a Todi e alla sua torre è un’ottima scelta per chi desidera esplorare le meraviglie dell’Umbria e immergersi in un’atmosfera di autentica tradizione italiana.

 

Calcetto a Todi e apertura Taverne

Le nottate tuderti si animano con l’inizio del Torneo dei Rioni : la sfida a calcetto tra le squadre delle frazioni tuderti e del centro storico. Dal 23 giugno al 2 luglio al parco della rocca si sfideranno le squadre di Porta Fratta, Porta Romana, Piazza, Cappuccini, Collevalenza, Ilci, Pian di San Martino, Ponterio, Cappuccini, Vasciano, Pantalla e Pian di Porto.

 

Dettagli del Torneo

  • Data: Dal 28 Giugno al 7 Luglio
  • Luogo: Campi di calcetto di Todi al parco della Rocca
  • Partecipanti: Squadre rappresentative dei rioni della città

Programma delle Partite

Il torneo si sviluppa in una serie di partite che vedono affrontarsi le squadre dei vari rioni. Ogni squadra è composta da giocatori selezionati tra i residenti, creando un forte legame tra il pubblico e i partecipanti. Le partite iniziano ogni sera alle 20:00 e proseguono fino alle 22:00, con un calendario ben definito per garantire che ogni rione abbia l’opportunità di competere equamente.

Atmosfera e Coinvolgimento

Il Torneo dei Rioni non è solo sport, ma anche un evento sociale che coinvolge tutta la comunità di Todi. Durante il torneo, le piazze e le strade si riempiono di tifosi,  musica e intrattenimento. È l’occasione perfetta per vivere la città in un’atmosfera di festa e condivisione.

 

Taverne al centro storico

Durante tutto l’evento e’ possibile cenare nel suggestivo chiostro della chiesa di San Fortunato .

Ad organizzare tutto, con il patrocinio del Comune, è l’associazione Loop. 

Festa della Musica a Todi: Un Evento Imperdibile dal 21 al 23 Giugno

 

Dal 21 al 23 giugno, la splendida città di Todi, situata nel cuore dell’Umbria, si trasformerà in un palcoscenico a cielo aperto per la tanto attesa Festa della Musica. Questo evento, ormai tradizione consolidata, attira ogni anno migliaia di appassionati di musica, turisti e curiosi, offrendo un’esperienza unica tra le storiche vie e piazze di una delle città più affascinanti d’Italia.

Continue Reading

A Todi la prima edizione di “Amati Festival “: 1-2 giugno

Il 1° e il 2 giugno a Todi si terrà la manifestazione ” Amati Festival”  :un evento organizzato dall’associazione “Mi Fido di Te”, a cui verranno devoluti i proventi della raccolta fondi “Nutrire la Consapevolezza”, dalla rete dei Centri DCA della Asl Umbria1 e dall’associazione V.E.G.A., che proporrà, una serie di eventi dedicati al problema dei disturbi alimentari.

Il programma della due giorni prevede, a partire dal pomeriggio del 1° giugno, un talk che si svolgerà presso i Palazzi Comunali, un’esibizione delle scuole di danza cittadine, un aperitivo presso palazzo Francisci che celebrerà i 20 anni dall’apertura del centro per i disturbi dell’alimentazione e uno spettacolo teatrale, al Parco della Rocca, con la partecipazione di Vittoria Puccini.

Il secondo giorno sarà dedicato a laboratori che coinvolgeranno il pubblico di tutte le età nella sensibilizzazione e il riconoscimento dei disturbi alimentari che, purtroppo, sono sempre più diffusi.

Foto della serata . Credits Chiara Quartucci